Archivio Tag: archividartista

STAY SAFE _Intervista video

Giovedì 21 maggio, in diretta sulla pagina Facebook di Skira Editore, abbiamo parlato di STAY SAFE_Racconti dagli Archivi. Condotte da Cinzia Carlino, Social Media Manager di Skira Editore, con Anastasia Rouchota, Claudia Palma e Francesca Pasquali abbiamo ripercorso il progetto di STAY SAFE_Racconti dagli Archivi, parlando dei suoi retroscena, del suo messaggio, delle prospettive e […]

STAY SAFE _Archivio Vincenzo Agnetti

Una riflessione dell’artista concettuale sulla sua opera “Della Provvisorietà”, datata 1978, torna oggi ad essere di assoluta attualità. “Dati un tavolino e una pietra nello stato di provvisorietà, fra caduta e cadere, abbiamo una camera oscura che riprende il luogo, il dubbio, il calcolo e il saluto”. Vincenzo Agnetti sull’opera “Della Provvisorietà”, 1978 Vincenzo Agnetti. […]

STAY SAFE _ Archivio Alberto Biasi e Documenti Gruppo N

Enigmatico, e illuminante: il pensiero di Alberto Biasi. “Noi possiamo vedere solamente il passato ma non il futuro perché, come dicevano i greci antichi, il passato ci sta davanti mentre il futuro sta dietro le nostre spalle”. Alberto Biasi, 1980. Alberto Biasi. Biografia Nato nel 1937 a Padova, dove tuttora risiede, Alberto Biasi è uno dei protagonisti […]

STAY SAFE _ Archivio Calderara, Milano

Il pensiero dell’artista Antonio Calderara e la riflessione dei curatori del suo Archivio. “Bisogna aiutare gli uomini a capire l’arte e la sua funzione, bisogna vivere con gli uomini per aprire loro la comprensione a quel grande mistero che è l’arte […]. È perchè sono ottimista, non illuminato dalla saggezza, che credo profondamente nell’uomo di […]

STAY SAFE _ Fabrizio Plessi

Progetti e immagini di uno dei padri dell’installazione. Fabrizio Plessi ha donato a STAY SAFE_Racconti dagli Archivi due progetti iconici e una loro descrizione congiunta: colore, ritmo, vita e energia sono i temi centrali delle due opere, che interrogano, iconicamente, la comunicazione e la condivisione: parametri, e valori, oggi al centro del dibattito sociale e […]

STAY SAFE _Isisuf-Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo, Milano

La visione di Isisuf e le immagini di tre archivi rappresentati: Carlo Belloli, Ada Ardessi, Mary Vieira “Dopo oltre un mese di blocco completo delle attività produttive e culturali, un insieme di archivi come Isisuf, nell’atto di ricerca della propria immagine, per rappresentarsi, non intende razionalizzare o descrivere un’intenzionalità di fondo. Ma prova a valorizzare […]

STAY SAFE _Maria Morganti-“Un Archivio del Tempo”

Un archivio che cresce e racconta l’artista, la sua vita, la sua ricerca: nel tempo e del tempo. Immaginare e tenere in sospeso, sospendere: un pensiero per questi tempi. IMMAGINARETenere in sospeso “… situazioni in cui l’immaginazione che modella fittiziamente il passato, il futuro e gli oggetti lontani non riesce a colmare i vuoti. Essa […]

STAY SAFE _ Fondazione Giulio e Anna Paolini, Torino

Un pensiero di Giulio Paolini: l’attesa non è costrizione quotidiana, ma necessità esistenziale, artistica. “Per mia vocazione, o destino, il richiamo all’attesa, all’immobilità non è l’obbligo di un sacrificio ma la cifra dell’esistenza: una regola capace di eludere, con un sorriso, l’intimidazione ad agire e a comunicare”.Giulio Paolini, 2020. Giulio Paolini. Biografia. La Fondazione rappresenta […]

STAY SAFE _ Fondazione Lucio Fontana, Milano

Cosa è materiale, cosa immateriale? Lucio Fontana, sin dal 1952, affronta temi di assoluta attualità e ne scrive a Pablo Edelstein. “[…] lI valore di un uomo sta nel sapersi sacrificare rinunciando agli onori superficiali, e ai risultati celebrati dai suoi contemporanei, il valore sta nel sentirsi semplice, e nel valore morale [di un uomo] […]

STAY SAFE _ Archivio Ugo La Pietra, Milano

Ugo La Pietra, architetto, designer, artista e ricercatore radicale, riflettendo sul ruolo della casa oggi ripensa le sue ricerche degli anni Settanta: Il balcone, marzo 2020 “Da troppo tempo la gente aveva perso l’abitudine di stare a casa, proiettata sempre di più nella città. Il modo migliore per stare insieme agli altri è togliersi dalla […]